Benvenuti nel sito dell’Associazione Gli Onconauti.

Benvenuti nel sito dell’Associazione Onconauti. Sono Stefano Giordani, sono oncologo dell’ASL Bologna e Direttore Scientifico dell’Associazione. Perché onconauti? “Onconauti“, un termine che noi abbiamo proposto, indica tutte le persone che, terminati i trattamenti per guarire da un tumore, iniziano quel lungo e difficile percorso (cinque anni, dieci anni, a volte anche tutta la vita!) solo al termine del quale un medico potrà dirgli con sicurezza che sono guariti, perché la guarigione biologica – oggi lo sappiamo molto bene – è molto lenta.

Durante tutto questo periodo, molte di queste persone sperimentano disturbi causati dagli esiti delle terapie che hanno fatto, o disturbi psicologici causati dalla paura che la malattia possa ripresentarsi.

Bene: questi problemi possono essere affrontati efficacemente con i corsi di riabilitazione integrata che l’Associazione offre. Attraverso la pratica dello Yoga, attraverso gli incontri con i nutrizionisti, attraverso la disponibilità di colloqui con gli psicologi, di sedute col fisioterapista, con l’agopuntore… sarà possibile ritornare al benessere che c’era prima della malattia.

In questo sito, che vi invito ad approfondire, troverete molti dati, molte informazioni che vi faranno comprendere meglio le problematiche di questo gruppo di persone, che ormai rappresenta circa il 5% della popolazione italiana. Infatti, fortunatamente oggi, benché si ammalino 360 mila persona all’anno in Italia, più della metà di queste possono guarire, e diventano quindi “onconauti“.

Purtroppo, però, il servizio sanitario nazionale non offre interventi riabilitativi integrati, olistici. Infatti se una persona si ammala di tumore – per esempio a un braccio – non avrà bisogno di avere solo una riabilitazione settoriale, perché questa esperienza destabilizzerà non solo la sua salute, ma anche tutta la sua vita di relazione, spesso la sua vita lavorativa.

Per questo, la riabilitazione efficace è la riabilitazione integrata, olistica, che si rivolga a riequilibrare tutti gli aspetti della salute di una persona. Salute che non può essere vista come solo assenza di malattia, ma appunto come un equilibrio tra la mente, il corpo, l’ambiente e le persone con cui ci relazioniamo.

Vi invito quindi a seguire gli approfondimenti che via via saranno pubblicati su questo sito, perché sicuramente troverete informazioni interessanti, nuove, e a volte perfino inaspettate.

dott. Stefano Giordani

Categories: editoriali

Tags: ,,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi